Copy
La newsletter periodica della SIOT

Report Congresso EFORT Londra 2014

Roma, 23 giugno 2014

Ai Soci SIOT


Nel Congresso EFORT di Londra appena concluso, che ha visto una importante partecipazione scientifica di tanti colleghi italiani, sono state esplicitate interessanti linee di indirizzo programmatiche verso argomenti che sicuramente orienteranno la “politica ortopedica” nel prossimo futuro.

Di seguito vado ad elencarvi le più importanti:
 
Uno dei punti fondamentali e qualificanti è quello della
Patient Safety in cui vengono individuati aspetti importanti per garantire assistenza e sicurezza ai pazienti in ambito europeo.
L’EFORT a riguardo ha elaborato delle
highligths (
https://www.efort.org/eu-initiatives/patient-safety/) che sono suddivise nei seguenti capitoli:
 
  • PATIENT SAFETY IN FAST-TRACK TREATMENT IN THR ET TKR
  • CLEAN CARE IS SAFE CARE
  • WRONG SITE SURGERY ET SURGICAL CHECKLIST
  • ANTIBIOTIC PROPHYLAXIS
  • EU PERSPECTIVE ON PATIENT SAFETY
  • PATIENT SAFETY: POLICY PERSPECTIVES
  • THE QUALITY OF IMPLANTS AND PATIENT SAFETY
  • THE INTERNATIONAL HEALTHCARE TIMEBOMB
  • TODAY’S CHALLENGE IN PATIENT SAFETY CARING SHARING AN INNOVATING
Trattasi di argomento estremamente attuale data la possibilità dei pazienti di poter essere curati in tutta Europa. Vi invito, quindi, a prendere conoscenza di ciò che l’EFORT ha predisposto su questo tema.
 
Altro argomento fondamentale è quello riguardante la
prevenzione delle malattie croniche scheletriche:
è stato creato il motto:
avere pazienti anziani mobili e attivi che ben evidenzia l’importanza di questa materia.
Tutti noi sappiamo, infatti, che le malattie croniche (infezioni, malattie degenerative, ecc,) sono ai primi posti per importanza nei “costi sociali”; ci si è accorti, però, che la prevenzione delle malattie scheletriche non compare nell’elenco dei 25 topics presi in esame dalla Commissione Europea.
L’EFORT farà la sua parte, ma è fondamentale individuare, anche in Italia, una rete di prevenzione ed assistenza per determinate patologie (protesi infette, tumori, malattie rare, ecc.) in modo tale da poter partecipare alla creazione di un network europeo. Sarà cura della SIOT pubblicizzare al massimo ciò che si sta facendo ad esempio in ambito di prevenzione delle fratture da fragilità ossea.
E’ necessario creare ed esplicitare
Centri di eccellenza che devono essere correlati con i dati numerici della popolazione e del lavoro svolto, così da evitare il fenomeno dell’autoreferenzialità e poter essere valutati a livello europeo secondo standard riconosciuti internazionalmente (ad esempio, in Germania sono 4 i centri individuati per il trattamento delle protesi infette).
 
Altro argomento di estrema importanza è quello che riguarda le
regole da seguire per introdurre sul mercato nuovi presidi o device ortopedici. E’ chiaro che le Società scientifiche di competenza devono essere assolutamente coinvolte. A questo riguardo la ricerca tecnologica rimane uno dei punti fondamentali e qualificanti di SIOT ed EFORT, esiste a tal proposito un progetto denominato Horizon 2020 che è reperibile sul sito https://www.efort.org/eu-initiatives/horizon-2020/.
 
Vi segnalo inoltre un’iniziativa che ritengo importante ed estremamente valida: la nostra Società Europea ha editato l’
Ethical orthopaedics for EFORT (cliccare qui per scaricare il file) un codice etico ampio e completo che riempie un vuoto “filosofico” e formale di cui da tempo se ne sentiva il bisogno. Trattasi di materia sempre più attuale, vi invito quindi a prenderne visione insieme al Codice etico della SIOT: http://www.siot.it/pagine/societa/codiceetico.html.
 
In ultimo, Vi comunico che l’Assemblea ha deciso per un aumento graduale della quota associativa da 4 a 8 € a socio, di cui la SIOT si farà carico.
 
Invito tutti i Soci che hanno interesse in progetti con finanziamenti europei di trasmetterli alla SIOT (e-mail:
segreteria@siot.it) in modo che essa possa farli conoscere ai rappresentanti EFORT a Bruxelles.

Cordialmente
Paolo Cherubino  







 
Copyright © 2014 SIOT Tutti i diritti riservati.
Questa comunicazione è riservata ai Soci della SIOT
SIOT- Via Nicola Martelli, 3 - 00197 Roma - Italy