Copy
La e - news di settembre 2016                                                            Gli ultimi bandi della Regione

Tutela del patrimonio linguistico del Piemonte

Ottobre 2016
Durante la seduta consiliare del 18 ottobre una delle leggi iscritte all’ordine del giorno è stata approvata all’unanimità. In un periodo in cui spesso gli scontri politici generano una forte incomunicabilità fra i partiti e gli amministratori eletti, votare una legge all’unanimità diventa un fatto molto rilevante. Significativa è anche, ovviamente, la materia di questa legge che è riuscita ad unire tutti gli schieramenti: “Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico del Piemonte”. Grazie a questa bella legge, che è il frutto di un lungo lavoro di sintesi fra due proposte molto diverse (una del Partito Democratico e una della Lega Nord), la Regione metterà in campo una serie d’interventi importanti per conservare e valorizzare il patrimonio storico e linguistico piemontese, con particolare riguardo alla toponomastica, alle ricchezze artistiche e architettoniche, alla vita religiosa, alle usanze, ai costumi, all’ambiente naturale e antropizzato. Ne consiglio la lettura a tutte le associazioni e gli appassionati del settore, sicuramente da ora in poi saranno molte le occasioni per valorizzare e riscoprire le nostre tradizioni regionali. (QUI il mio articolo sulla Legge).
E nel momento di massima attenzione al tema dell'immigrazione, tra i fatti di Gorino e lo scontro Renzi - Commissione UE sui fondi per l'emergenza rifugiati, penso che i percorsi dell'accoglienza passino anche dalla rassicurazione delle comunità locali e dei migranti che a nessuno verrà chiesto o imposto di dimenticare le proprie tradizioni.

Cociancich e Reggi sul Referendum

La materia su cui saremo chiamati a votare al Referendum del prossimo 4 dicembre è, ovviamente, importante e anche discretamente complessa. In questo senso diventa fondamentale informarsi e, per aiutare il maggior numero di persone possibile a districarsi al meglio in questo argomento, l’Associazione Altre Prospettive, organizza un incontro pubblico. Ne discuteremo, VENERDI’ 4 NOVEMBRE, alle ore 21, nel Salone di Via Luserna di Rorà 8, con due ospiti importanti: Roberto COCIANCICH (Avvocato, presidente della Conferenza Internazionale Cattolica dello Scautismo dal 2011 e senatore per il PD dal 2013) e  Roberto REGGI (già Sindaco di Piacenza e sottosegretario all'Istruzione, è direttore dell'Agenzia del demanio). L’ingresso è ovviamente libero e gratuito, quindi estendere l’invito ad amici e conoscenti interessati ad informarsi è assolutamente raccomandato. (Per ulteriori info visita l’evento facebook dell’iniziativa).
Sul merito, ti segnalo a sostegno delle ragioni del Sì la lettera del prof. Bin e un articolo di Panebianco che riprende gli interventi di Cassese e Napolitano.
Inoltre, c’è qualche appello di giuristi e professori a sostegno della riforma: non che sia interessante questa guerra di figurine, ma solo perché questa rappresentazione del No sostenuta dal mondo accademico è semplicemente falsa. Perciò ci sono i giuristi come Cassese, Bin, Poggi e ministri di Prodi come Bassanini e Treu, storici come Ferrone, Salvadori e Ricuperati, scrittori, registi e professori come Villari e Ammaniti, insieme a Guido Fabiani, Alberto Melloni, Antonio Padoa Schioppa, Piero Craveri, Tullio Gregory, Liliana Cavani, Federico Moccia, Susanna Tamaro.

Un mese produttivo in Consiglio Regionale

Questo è stato un mese molto produttivo in Consiglio Regionale del Piemonte, ci siamo infatti occupati di diverse materie e abbiamo portato a conclusione alcune misure importanti.
Per quel che riguarda la proposta di legge sull’Inserimento lavorativo di soggetti con disabilità e soggetti svantaggiati siamo solo all’inizio dell’iter, che però siamo già riusciti ad inserire nei lavori della IV Commissione del 20 ottobre. La strada è lunga, ma il nostro impegno è massimo (QUI l’intervento di Chiamparino).
Abbiamo approvato Disegno di legge n. 221 “Disposizioni di riordino e razionalizzazione dell’ordinamento regionale”, di cui sono stato relatore. Un testo complesso, che tocca diverse materie, con l’obiettivo di: 1) salvaguardare i dipendenti dei gruppi fino alla fine della legislatura; risolvere i contenziosi in materia di usi civici; 3) introdurre la definizione di “posto tappa” per le strutture alberghiere riconosciute, situate lungo itinerari approvati dalla Regione; 4) fissare i criteri per classificare le piste da sci ed erogare i relativi contributi prima della stagione sciistica; 5) tutelare le guide turistiche piemontesi e i loro clienti, con lo scopo di garantire un servizio di qualità e legato al territorio, prevedendo che, oltre alle competenze linguistiche, venga verificata anche la conoscenza del territorio. Inoltre con un Ordine del Giorno collegato, abbiamo fissato obiettivi per la Giunta Regionale.
Inoltre, abbiamo approvato il Disegno di legge sull’associazionismo fondiario, al fine di consentire l’attività dei terreni marginali e contrastarne l’abbandono.
Condividi la e-news
Tweet
Inoltra questa e-news
Copyright © 2016 Daniele Valle, All rights reserved.
Informazioni sull'attività del Consiglio Regionale del Piemonte

Contatti:
via Arsenale, 14 - 10121 Torino
tel. 011.5757550 - fax 011.5757255

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Se hai un amico che vuole ricevere le Enews, digli che può inviare un messaggio a d.valle@fastwebnet.it con oggetto "ISCRIZIONE ENEWS" oppure inviagli questo link.

Email Marketing Powered by Mailchimp