Copy
 Leggi qui la newsletter di dicembre 2014

Vivi dal vivo (e non solo)


Questo mese voglio proporvi due appuntamenti strettamente legati alla mia attività di presidente della Commissione Cultura della Regione. 
Vivi dal vivo è il 23 e 24 gennaio, due giornate di incontri, dibattiti e spettacoli, organizzati da Arci e Alt(r)e Prospettive, per parlare di modifiche alla tutela del diritto d’autore e semplificazioni amministrative per il mondo della cultura e dello spettacolo dal vivo. Merita partecipare, qua si trova il programma.

Lunedì 19 gennaio alle ore 10,30 presso la Sala Viglione di Palazzo Lascaris, in via Alfieri 15, si inaugurerà la mostra "Enrico Berlinguer e lo sguardo degli artisti". L'esposizione sarà visitabile gratuitamente dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10 alle ore 18, dal 19 al 26 gennaio. Nel maggio del 2012, in occasione del novantesimo anniversario della nascita di Enrico Berlinguer, l’Associazione Berlinguer ha rivolto ad artisti contemporanei un appello affinché il sentimento popolare e le testimonianze di stima e di affetto espressi nei confronti del leader, il richiamo ai suoi moniti, alle sue intuizioni, alla sua dedizione al lavoro, trovassero una reinterpretazione viva e originale. Questa bella mostra ne è il risultato e sono contento di aver contribuito a portarla a Torino.
 

Sport e cultura, da fare ce n'è

Il 12 gennaio ho presentato un’interrogazione urgente sulla scadenza della concessione dell’immobile di piazza Bernini 12, l’ex Isef. L’edificio era dato in concessione all’Università, che vi teneva parte dei corsi della SUISM, la Scuola Universitaria di Scienze Motorie, mentre questa si avvaleva dell’associazione Isef per lo svolgimento di diverse attività. La scadenza della concessione metteva a rischio il proseguio dei corsi universitari e delle attività dell’associazione, che conta ad oggi 5000 iscritti e diverse decine di lavoratori. La Regione si è così impegnata a trasferire nelle prossime settimane in comodato l’immobile alla Città di Torino, che si preoccuperà di garantir la continuità della attività e dei servizi per la cittadinanza.
In questo mese in sesta commissione abbiamo anche ascoltato in audizione l’AGIS, Associazione Generale Italiana dello Spettacolo e il Comitato Emergenza Cultura, un modo istituzionale per significare il nostro interesse e la nostra apertura al confronto con chi si occupa di cultura nella nostra Regione. Ne è emerso un quadro preoccupante, non solo per la riduzione dei contributi regionali alle realtà culturali, ma anche per gli estremi ritardi nei pagamenti, l’impossibilità di far fronte agli impegni nella progettazione internazionale e interregionale, le complicazioni burocratiche che gli operatori devono affrontare. Raccogliendo la sfida di un mondo ricco e propositivo, molti commissari si sono resi disponibili a un lavoro di confronto per aggiornare la legislazione e i regolamenti della Regione, perché il momenti di crisi possa esser l’occasione di ripensare un sistema che, se effettivamente ha contribuito a cambiare (o almeno integrare) la vocazione di Torino e del Piemonte, ora non si regge più per la carenza di risorse.

 


Riforma del decentramento

 
Mentre continua il dibattito sulla riforma del decentramento in Comune e anche un po’ di disinformazione sui media, ho scritto un articolo per indicare alcune linee per una riforma “possibile”, di sicuro risparmio e efficientamento, senza ipotizzare salti nel buio dagli esiti imprevedibili (vedi province...). Continuo a pensare che un approccio riformista metta a posto le cose che non vanno, non proceda radendo al suolo e ricostruendo, avanzando a tentoni. Ora che sono fuori, posso parlare liberamente.



Inaugurazione della Mediateca


Il 23 gennaio, ore 18.00, in via Luserna di Rorà si inaugurerà al piano rialzato la mediateca Folk realizzata da Piemonte Cultura col contributo di Fondazione Crt. Saranno disponibili pubblicazioni, opuscoli, supporti audiovisivi per la conoscenza e la divulgazione delle tradizioni popolari della lingua OCCITANA, FRANCOPROVENZALE, WALSER e PIEMONTESE. Un altro tassello della riapertura dei bagni pubblici di via Luserna. 
Puoi seguirmi su www.danielevalle.it e su Twitter e Facebook      Scrivimi a:  d.valle@fastwebnet.it  

unsubscribe from this list    update subscription preferences 

Email Marketing Powered by Mailchimp